MAGGIO - GIUGNO - SETTEMBRE - OTTOBRE 2022
Durata
8 GIORNI
Destinazione
Italia
Min. Equipaggi
10

PERLE DEL BAROCCO SICILIANO SEGUENDO LE ORME DI MONTALBANO L'INCANTO DELLE BELLEZZE DI SICILIA

IL TERRITORIO MAGICO DI UN PERSONAGGIO DELLA LETTERATURA
  • Informazioni
  • Programma
  • Galleria fotografica

Dettagli

Destinazione
Italia Scopri Italia
Servizi inclusi
  • Presenza di accompagnatore tecnico
  • Sosta in Campeggio / Area di sosta / Parcheggio
  • Spese organizzative
  • Visite guidate come da programma
Servizi e costi non inclusi
  • Assicurazione per spese mediche in viaggio / rinuncia o interruzione del viaggio / rientro forzato per cause impreviste / furti
  • Autostrade
  • Carburante
  • Costi per animali al seguito
  • Ingressi
  • Pasti / beveraggi / mance
  • Servizi non esplicitamente indicati
  • Spese personali

Il barocco siciliano non definisce soltanto le espressioni del barocco in Sicilia realizzate fin dal XVII secolo, ma rappresenta una particolare declinazione di questo stile, caratterizzata da un acceso decorativismo, senso scenografico e cromatico. Tale maniera si manifestò pienamente solo nel XVIII secolo, in seguito agli interventi di ricostruzione succeduti al devastante terremoto che investì il Val di Noto nel 1693. In seguito al sisma del 1693, gli architetti locali (molti dei quali formati a Roma) ed i progettisti ed artisti venuti da fuori, trovarono un’abbondanza di opportunità per dar vita ad un sofisticato stile barocco allo stesso tempo popolare e colto, fortemente caratterizzato e radicato nel territorio. Nel penultimo decennio del XVIII secolo lo stile finì poi con l’essere rimpiazzato dalle nuove mode che proponevano il neoclassicismo.

L’era barocca della Sicilia, con il suo stile riccamente decorato, rifletteva perfettamente la storia sociale dell’isola, e venne a simboleggiare il canto del cigno della sua nobiltà, lasciando sull’isola un marchio di identità architettonica.

Da quando i romanzi di Andrea Camilleri sono stati trasportati in tv – grazie alla fiction Il Commissario Montalbano – il tour per i “luoghi di Montalbano” è divenuto uno degli itinerari più popolari di tutta la Sicilia. Tuttavia Montelusa, Vigata, Mannara e Marinella – le location principali in cui si intrecciano le vicende del nostro Salvo – sono in realtà nomi di fantasia. Pertanto dove si svolge esattamente questo viaggio? Soprattutto nella Sicilia orientale, attraverso luoghi ormai di culto come Ragusa-Ibla, Scicli e Punta Secca.

La famosa località conosciuta come Marinella – paesino dove risiede Salvo – coincide con Punta Secca. il centro storico di Scicli è uno dei luoghi principali della fiction. Oltre ad essere una delle più belle e antiche cittadine barocche del ragusano. Fra le stradine strette e le casette addossate, possiamo rintracciare l’ormai iconico Commissariato di Vigata che corrisponde al Palazzo Comunale. Ma altri luoghi della fiction li ritroveremo a Ragusa Ibla, al Castello di Donnafugata e così via; non vi resta che venire con noi.

DATE PROGRAMMATE PER QUESTO VIAGGIO

DAL 22 AL 29 MAGGIO 2022

DAL 19 AL 26 GIUGNO 2022

DAL 18 AL 25 SETTEMBRE 2022

DAL 23 AL 30 OTTOBRE 2022

 

  • GIORNO 1
  • GIORNO 2
  • GIORNO 3
  • GIORNO 4
  • GIORNO 5
  • GIORNO 6
  • GIORNO 7
  • GIORNO 8
GIORNO 1

Camping Luminoso a Punta Braccetto

Arrivo presso il Camping Luminoso a Punta Braccetto (GPS N36.817460 E14.466060) presentazione del tour e giornata libera.

 

GIORNO 2

Modica - Scicli

Al mattino visita guidata di Modica, dalle antichissime origini, fu capitale di un’antica e potente Contea il cui territorio, in pieno medioevo, si estendeva sino alle porte di Palermo. La città fu un fiorente centro commerciale e agricolo dove comunità di ebrei, arabi, spagnoli e normanni convissero pacificamente fino al ‘400. Attualmente suddivisa in tre parti, la città di Modica presenta un centro storico di indubbia bellezza, caratterizzato da molte abitazioni addossate le une sulle altre, spesso estensioni di antiche grotte. Pare fossero 700, infatti, le grotte abitate fin dall’era preistorica. Di impianto medievale, il centro storico (odierna Modica bassa) è un grazioso intrigo di casette, viuzze e lunghe scale, costruite intorno alla collina del Pizzo. Lo stile prevalente è quello tardo-barocco, posteriore al catastrofico terremoto del 1693. Grazie al suo patrimonio storico-monumentale, il comune di Modica ha ottenuto il riconoscimento UNESCO nel 2002. Famosa per la sua cioccolata speziata, prodotta secondo l’antica ricetta degli Aztechi, Modica è molto apprezzata per le sue eccellenze gastronomiche, tra cui l’olio di Frigintini, uno dei primi d'Italia per i sentori fruttati. Anche il gelato artigianale modicano ha trovato un suo significativo riconoscimento: Modica è, infatti, una tra le Città del Gelato italiane. Pranzo libero. Degustazione di cioccolato.

Nel pomeriggio proseguimento per la visita di Scicli. Visita del paesino barocco della Sicilia inserita anch’esso nel patrimonio Unesco. Immerso nel magnifico incanto dei Monti Iblei, in un affascinante paesaggio ricco di ripide pareti calcaree, carrubi, muretti, chiesette e cave. Scicli è composta da centinaia di abitazioni in pietra calcarea che spuntano dai dirupi Iblei, come in un “presepe”, con così tanto rispetto del paesaggio circostante da sembrare parte di esso. Le sue stradine profumano di storia antica, ma è durante il Settecento che il genio umano lascia maggior traccia: nei capolavori che si possono ammirare lungo la via Mormino Penna, in particolare il Palazzo Beneventano, in stile tardo-barocco. Scicli è conosciuta anche come ambientazione della serie televisiva del commissario Montalbano. Rientro in campeggio.

 

GIORNO 3

Siracusa

Al mattino partenza in bus alla volta del centro storico di Siracusa, città Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO. Una delle colonie greche più antiche e importanti del Mediterraneo, un luogo ideale dove arte e cultura mescolano profonde radici del passato. Visitando il sito archeologico si potrà scoprire, a detta di Cicerone, la più bella città costruita dai Greci in occidente. Si potrà passeggiare nelle leggendarie latomie, sentire gli echi dell’orecchio di Dionisio, ammirare la cavea del teatro greco o dell’anfiteatro romano. Pranzo libero.

Nel pomeriggio visita del quartiere Isola di Ortigia, il più antico della città, al centro del quale si trova il Duomo barocco: l'unica chiesa al mondo aperta al culto ricavata dentro un tempio greco (dedicato alla dea Athena): sia all'interno che all'esterno della costruzione sono visibili le colonne greche che ancora oggi sostengono la cattedrale. Rientro in campeggio.

 

GIORNO 4

Ragusa - Noto

Al mattino trasferimento in pullman per la visita di Ragusa, chiamata la "città dei ponti", per la presenza di tre strutture molto pittoresche e di valore storico, ma definita anche da letterati, artisti ed economisti come "l'isola nell'isola" o "l'altra Sicilia", grazie alla sua storia e ad un contesto socio-economico molto diverso dal resto dell'isola. Pranzo libero.

Nel pomeriggio trasferimento con pullman privato per la visita di Noto, la “capitale” del Barocco Siciliano, città Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, definita anche il “Giardino di Pietra”, per la particolare pietra rosata locale con cui sono state costruite molte chiese ed abitazioni. Tra gli innumerevoli monumenti di Noto ricordiamo la Cattedrale di S. Nicolò (perfettamente restaurata dopo il crollo della navata centrale del 1996), il Palazzo Ducezio (posto proprio di fronte alla Cattedrale) con il grande loggiato formato da 11 arcate, ecc. Visita guidata del centro storico. Rientro in campeggio.

 

GIORNO 5

Piazza Armerina - Caltagirone

Trasferimento in pullman per visita di Piazza Armerina, un'antica città d'impianto medievale con un pregevole centro storico barocco e normanno. Sul suo territorio si trova la Villa romana del Casale con i suoi famosi mosaici, dal 1997 Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. Pranzo libero. Proseguimento per la visita di Caltagirone, famosa per la produzione della ceramica è stata per oltre due millenni un punto strategico di controllo per molti popoli che controllavano le piane di Catania e di Gela, tra cui bizantini, arabi, genovesi e normanni. Si visiterà il centro storico e si concluderà con del tempo libero per shopping, turismo e relax. Rientro in campeggio.

 

GIORNO 6

Marzamemi

Trasferimento in bus per Marzamemi, visita di questo meraviglioso borgo marinaro. La sua storia inizia con quella della tonnara nel 1752. È in quell’anno che furono costruiti il Palazzo del Principe di Villadorata e la Chiesa della Tonnara. Il principe di Villadorata, proprietario di tutto il centro storico, arrivò soltanto dopo gli arabi, nel 1630, la fortificò e ne fece un piccolo gioiello. Pranzo libero. Proseguimento verso Capo Passero, estrema punta sud-orientale dell’Isola e anche nome dell’isolotto sito a pochi metri di distanza. Il capo è dominato da un faro. La località è famosa per la battaglia navale, avvenuta nel 1718, nel corso della quale la flotta spagnola venne sconfitta dalla flotta inglese comandata dall’ammiraglio sir George Byrn. Rientro in campeggio.

 

GIORNO 7

Castello di Donnafugata - Punta Secca

Trasferimento con pullman per la visita del Castello di Donnafugata, immensa residenza nobiliare dell’800. Il nome Donnafugata deriva dall'arabo "Ain-jafat" e significa "Fonte di salute". La leggenda però narra di una donna che prigioniera nel Castello riuscì a scappare. Si tratterebbe della regina Bianca di Navarra che venne rinchiusa, dal perfido conte Bernardo Cabrera, signore della Contea di Modica, in una stanza dalla quale riuscì a fuggire attraverso le gallerie che conducevano nella campagna che circondava il palazzo. Da qui il nome dialettale "Ronnafugata", cioè "donna fuggita". Proseguimento per visita guidata e degustazione presso Cantine Gulfi. Si gusteranno I vini della valle, la “Canzeria”, abbracciata dalla catena montuosa degli Iblei. Pranzo libero. Proseguimento per Punta Secca, borgo affacciato sul Mediterraneo e dove si trova la casa del celebre romanzo di Camilleri “Il Commissario Montalbano”. Rientro in campeggio.

 

GIORNO 8

Camping Luminoso a Punta Braccetto

Termine del tour.

 

Condividi sui social
A proposito di noi

Mondorama offre servizi di consulenza di viaggio, accompagnamento tecnico e guida turistica in viaggi in camper e non.

Info

MONDORAMA di Borghi Massimo
Via Aldina 15, 20900 Monza (MB)
P.IVA 11196810961
C.F. BRGMSM62E24F704G

Recapiti

TEL. +39 393 1373863
EMAIL: info@mondorama.eu

La nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato e ricevere sconti e promozioni!

    Copyright 2021 MONDORAMA di Borghi Massimo Via Aldina 15, 20900 Monza (MB) P.IVA 11196810961.

    Close

    Perle di Sicilia

    Durata
    8 GIORNI
    Destinazione
    Italia
    Partecipanti
    10

      Scrivici per informazioni su questo viaggio. Tutti i campi sono obbligatori *