Settimana azzurra dal 28 agosto al 4 settembre 2021
Prezzo
€235 a persona a persona/e
Durata
8 giorni
Destinazione
Italia
Min. Equipaggi
5

Bordighera, Sanremo, Ventimiglia....e il santuario dei cetacei Le perle della Riviera di Ponente

Mare, monti, albe e tramonti, natura e panorami
  • Informazioni
  • Programma
  • Galleria fotografica
  • Locandina

Dettagli

Destinazione
Italia Scopri Italia
Punto di partenza
Bordighera
Punto di arrivo
Bordighera
Servizi inclusi
  • Presenza di accompagnatore tecnico
  • Spese organizzative
  • Visite guidate come da programma
Servizi e costi non inclusi
  • Autostrade
  • Carburante
  • Ingressi
  • Servizi non esplicitamente indicati
  • Sosta in Campeggio / Area di sosta / Parcheggio
  • Spese personali
  • Trasferimenti con mezzi pubblici

Bordighera è il luogo ideale per una settimana al mare dove annoiarsi é impossibile in quanto, oltre al vita da mare appunto, ci sono molti luoghi interessanti da visitare nelle immediate vicinanze: i borghi medievali dell’entroterra, la bellissima Costa Azzurra, la famosa Sanremo, i giardini botanici, le terme di Pigna.

La cittadina stessa si presta ad una visita molto piacevole per il turista che ha voglia di scoprirne gli angoli meno affollati e più suggestivi. Si accede alla città vecchia da porta Sant’Ampelio e si passeggia in antiche viuzze strette contornate da case fresche e colorate. Il borgo é chiuso da mura medioevali e custodisce la chiesa di Santa Maria Maddalena, risalente come costruzione all’inizio del Seicento. Impossibile resistere alla tentazione di fare un bagno a capo Sant’Ampelio, tuffandosi dagli scogli in un mare cristallino. Non si dimentichi inoltre che Bordighera é stata nell’Ottocento una della mete preferite di ricche e nobili famiglie inglesi che qui hanno voluto costruire le proprie ville ancor oggi conservate immerse in rigogliosi giardini.

Per incuriosire chi legge citiamo inoltre:

Villa Mariani, disegnata dall’architetto Garnier, un tempo residenza del pittore Pompeo Mariani, oggi ospita la fondazione a lui dedicata; il pittore fece realizzare un grande atelier-museo ancor oggi visitabile.

Villa Etelinda fu costruita da Raphaël Bischoffsheim, un banchiere tedesco che la cedette a una nobile famiglia inglese e che venne poi acquistata dalla Regina Margherita.

Il Giardino Esotico Pallanca è l’orto botanico con la più grande varietà di piante grasse in Italia, uno dei primi nel mondo.

Ma parliamo di cucina. Una specialità della cucina bordigotta é  rappresentata dalla “pisciarà”, una variante della “pizza rossa” o “focaccia rossa”, simile alla  “sardenaira” sanremese con in più l’aggiunta di cipolle. Da citare inoltre i gnocchetti ai gamberetti, le lasagne di borragine al forno e i maccheroncini “a-u tuccu”, l’agnello coi carciofi, il capretto al mirto e aceto balsamico, gli involtini di verdure e carne, le torte di bietole, cipolle e zucchine, i piatti di pesce conditi con olio di Ponente ed innaffiati dagli ottimi vini Rossese e Vermentino.

L’organizzazione della settimana azzurra prevede una gita in motonave al Santuario dei cetacei; si tratta di una esperienza appassionante e istruttiva per tutti, bambini e adulti, amanti del mare e degli animali. Un biologo presente sull’imbarcazione aiuterà l’osservazione con commenti, informazioni e curiosità. https://www.golfoparadiso.it/whale-watching/partenze/

Visita a Sanremo. La Pigna è la parte più antica della città dei fiori, è un quartiere medievale di grande atmosfera, con un impianto tipicamente concentrico per motivi difensivi, a forma di pigna. Ecco in breve riassunto l’itinerario:

  • Porta di Santo Stefano, ingresso principale alla città vecchia
  • Piazzetta dei Dolori, ricca di tesori: l’antico Palazzo Pretorio e l’Oratorio di San Sebastiano
  • Via Palma, era la via principale della Pigna, quella su cui si affacciavano le dimore delle famiglie più importanti
  • Giardini Regina Elena del Montenegro, che nella Belle Epoque era un’habituée di Sanremo
  • Chiesa di San Giuseppe dove un tempo si riunivano le confraternite dei Muratori e degli Agricoltori
  • Porta di San Giuseppe è una delle porte più antiche della Pigna
  • Santuario della Madonna della Costa per i Sanremaschi un punto di riferimento fin dalla sua fondazione nel ‘300
  • Torre della Ciapela o  «Torre saracena» in piazza Eroi Sanremesi è stata l’unica costruzione della zona a non essere demolita quando vennero abbattute le mura e le vecchie case del Borgo

Sanremo come San Pietroburgo? Già, anche qui abbiamo la Chiesa Ortodossa Russa, Diocesi dell’Europa Occidentale, Parrocchia del Cristo Salvatore, San Serafino di Sarov e Santa Caterina.

Visita di Ventimiglia Alta. È uno dei più importanti centri storici della Liguria da considerare come uno straordinario  museo a cielo aperto, conserva quasi 10 secoli di storia della città. Dal VIII secolo D.C, con l’arrivo dei Longobardi la popolazione abbandonò la città romana e il centro abitato venne trasferito sul colle più elevato e protetto al di là del fiume Roja.All’interno delle sue mura e tra i suoi vicoli si conservano chiese, oratori, conventi, palazzi nobiliari è un eccezionale patrimonio artistico.

Vi abbiamo convinto? Bene, allora continuate a leggere il programma.

 

  • giorno 1
  • giorno 2
  • giorno 3
  • giorno 4
  • giorno 5
  • giorno 6
  • giorno 7
giorno 1

Bordighera

In mattinata ritrovo presso il Camping Vallecrosia, Lungomare Marconi 149, Vallecrosia (IM). Presentazione del programma per la settimana azzurra.

Pomeriggio libero al mare.

Il Camping Vallecrosia è affacciato sul mare e sulla passeggiata, lontano dai rumori pur essendo in pieno centro cittadino, tranquillità e silenzio sono le caratteristiche di questo piccolo paradiso ombreggiato da alberi secolari.  Il massimo del relax in un ambiente piacevole, curato e dotato di tutti i comfort. 

Vallecrosia confina con Bordighera, famosa perché luogo di villeggiatura rinomato a fine ottocento, fu meta soprattutto di inglesi che vi si recavano per il suo clima mite ed i paesaggi incantevoli. Gli stessi paesaggi che ispirarono Monet che qui dipinse molte delle sue tele.

giorno 2

Giardino esotico Pallanca

In mattinata visita la Giardino esotico Pallanca.

A Bordighera ha sede uno dei Grandi Giardini d’Italia: Il Giardino Esotico Pallanca, situato su un terreno roccioso e scosceso terrazzato, come vuole la tradizione ligure, raccoglie una delle più grandi collezioni di cactus e succulente. 

http://www.pallanca.it/storia.pdf

Pomeriggio al mare.

 

giorno 3

Olearia Riviera di Ponente

In mattinata visita alla azienda Olearia Riviera di Ponente.

https://oleariarivieradiponente.com/pages/chi-siamo

Olearia Riviera di Ponente

giorno 4

Sanremo

Partenza ore 12,30 dal porto di Bordighera per una gita in motonave nel Santuario Internazionale dei Cetacei.

L’escursione ha una durata di circa 4 ore dal momento della partenza dall’ultimo porto di imbarco e si prende in direzione mare aperto. Lo scopo è quello di ricercare ed ammirare nel loro habitat naturale le specie di mammiferi residenti nel Santuario Internazionale dei Cetacei.

giorno 5

In mattinata visita guidata a Sanremo.

Visita a Sanremo. La Pigna è la parte più antica della città dei fiori, è un quartiere medievale di grande atmosfera, con un impianto tipicamente concentrico per motivi difensivi, a forma di pigna. Ecco in breve riassunto l'itinerario:

  • Porta di Santo Stefano, ingresso principale alla città vecchia
  • Piazzetta dei Dolori, ricca di tesori: l’antico Palazzo Pretorio e l'Oratorio di San Sebastiano
  • Via Palma, era la via principale della Pigna, quella su cui si affacciavano le dimore delle famiglie più importanti
  • Giardini Regina Elena del Montenegro, che nella Belle Epoque era un’habituée di Sanremo
  • Chiesa di San Giuseppe dove un tempo si riunivano le confraternite dei Muratori e degli Agricoltori
  • Porta di San Giuseppe è una delle porte più antiche della Pigna
  • Santuario della Madonna della Costa per i Sanremaschi un punto di riferimento fin dalla sua fondazione nel ‘300
  • Torre della Ciapela o  «Torre saracena» in piazza Eroi Sanremesi è stata l’unica costruzione della zona a non essere demolita quando vennero abbattute le mura e le vecchie case del Borgo

Sanremo come San Pietroburgo? Già, anche qui abbiamo la Chiesa Ortodossa Russa, Diocesi dell'Europa Occidentale, Parrocchia del Cristo Salvatore, San Serafino di Sarov e Santa Caterina.

giorno 6

Bordighera

In mattinata visita guidata a Bordighera.

Possibilità di visita libera al mercato del giovedì sul lungomare.

Bordighera è il luogo ideale per una settimana al mare dove annoiarsi é impossibile in quanto, oltre al vita da mare appunto, ci sono molti luoghi interessanti da visitare nelle immediate vicinanze: i borghi medievali dell’entroterra, la bellissima Costa Azzurra, la famosa Sanremo, i giardini botanici, le terme di Pigna.

La cittadina stessa si presta ad una visita molto piacevole per il turista che ha voglia di scoprirne gli angoli meno affollati e più suggestivi. Si accede alla città vecchia da porta Sant'Ampelio e si passeggia in antiche viuzze strette contornate da case fresche e colorate. Il borgo é chiuso da mura medioevali e custodisce la chiesa di Santa Maria Maddalena, risalente come costruzione all'inizio del Seicento. Impossibile resistere alla tentazione di fare un bagno a capo Sant’Ampelio, tuffandosi dagli scogli in un mare cristallino. Non si dimentichi inoltre che Bordighera é stata nell'Ottocento una della mete preferite di ricche e nobili famiglie inglesi che qui hanno voluto costruire le proprie ville ancor oggi conservate immerse in rigogliosi giardini.

Per incuriosire chi legge citiamo inoltre:

Villa Mariani, disegnata dall’architetto Garnier, un tempo residenza del pittore Pompeo Mariani, oggi ospita la fondazione a lui dedicata; il pittore fece realizzare un grande atelier-museo ancor oggi visitabile.

Villa Etelinda fu costruita da Raphaël Bischoffsheim, un banchiere tedesco che la cedette a una nobile famiglia inglese e che venne poi acquistata dalla Regina Margherita.

giorno 7

Ventimiglia

In mattinata visita guidata a Ventimiglia.

Possibilità di visita libera al mercato del venerdì.

Il mercato del venerdì di Ventimiglia è  considerato il mercato più grande d’Italia ed è una tradizione ed una istituzione per gli italiani, per i francesi che vivono in Costa Azzurra e per tutti i turisti.

Il mercato coperto di Ventimiglia è un piccolo gioiello nel cuore della città,  aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato; all’interno si trovano prodotti enogastronomici freschissimi di ogni tipo.

Condividi sui social
A proposito di noi

Mondorama offre servizi di consulenza di viaggio, accompagnamento tecnico e guida turistica in viaggi in camper e non.

Info

MONDORAMA di Borghi Massimo
Via Aldina 15, 20900 Monza (MB)
P.IVA 11196810961
C.F. BRGMSM62E24F704G

Recapiti

TEL. +39 393 1373863
EMAIL: info@mondorama.eu

La nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato e ricevere sconti e promozioni!

    Copyright 2021 MONDORAMA di Borghi Massimo Via Aldina 15, 20900 Monza (MB) P.IVA 11196810961.

    Close

    Settimana azzurra nella città delle palme

    Prezzo
    €235 a persona a persona/e
    Durata
    8 giorni
    Destinazione
    Italia
    Partecipanti
    5

      Scrivici per informazioni su questo viaggio. Tutti i campi sono obbligatori *